• 3284644019
  • info@sindacatonazionalemarina.it

RICHIESTA ADEGUAMENTO STIPENDIALE PER IL PERSONALE MILITARE VOLONTARIO VFP4 A SEGUITO DI ERRORE NORMATIVO

Il SI.NA.M. richiede al Ministro della Difesa ed ai Capi di Stato Maggiore Difesa e Marina di intervenire per eliminare la sperequazione prodotta tra i VFP4 ed i VFP1 stipendio lordo e dell’indennità’ integrativa speciale costituenti la retribuzione relativo allo stipendio mensile.

Roma 7 Giugno 2023 – L’organizzazione sindacale continua l’opera in favore dei propri iscritti, questa volta ci siamo occupati dei ruoli iniziali delle carriere, i Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale, nello specifico della sperequazione economica operato sullo stipendio iniziale lordo e dell’indennità’ integrativa speciale costituenti la retribuzione mensile del personale militare volontario VPF4”.

Il SI.NAM. nella propria opera di tutela dei propri iscritti è sempre attento alle categorie più deboli, con l’obbiettivo di poter consentire ogni forma di sperequazione, compresa quella inerente gli aspetti di tutela economica.

Legge 5 agosto 2022, n. 119 con l’articolo 4, comma 1, lettera a) ha sostituito il precedente articolo 1791 (Retribuzione base dei volontari in ferma prefissata) del C.O.M. modificandolo come segue:

Ai volontari in ferma prefissata iniziale e raffermati, con la qualifica di soldato, comune di 2ª classe e aviere, è corrisposta una paga lorda giornaliera determinata nella misura percentuale dell’81,50 per cento riferita al valore giornaliero dello stipendio iniziale lordo e dell’indennità’ integrativa speciale costituenti la retribuzione mensile del grado iniziale dei volontari in servizio permanente…omissis…

Con lo stesso articolo comma 1, lettera b) ha sostituito il precedente articolo 1792 (Retribuzione accessoria dei volontari in ferma prefissata) del C.O.M. modificandolo come segue:

Per i volontari in ferma prefissata iniziale e in rafferma, l’impiego oltre le normali attività giornaliere, disciplinato dalla normativa vigente in materia per le singole Forze armate, fatta salva la previsione di adeguati turni di riposo per il recupero psico-fisico, non dà’ luogo a recupero ed è compensato mediante la corresponsione di un’indennità forfetaria pari a euro 100 mensili, a decorrere dal 1° gennaio 2023 ….omissis…

Con l’articolo 5, comma 1, lettera f) ha sostituito il precedente articolo Art. 2262-quater (Disposizioni transitorie in materia di trattamento economico dei volontari in ferma prefissata quadriennale o in rafferma) del C.O.M. modificandolo come segue:

Ai volontari in ferma prefissata quadriennale:

a) fino al 31 dicembre 2025:

1) è corrisposta una paga netta giornaliera determinata nella misura percentuale pari al 74 per cento del valore giornaliero dello stipendio iniziale lordo e dell’indennità’ integrativa speciale costituenti la retribuzione mensile del grado iniziale dei volontari in servizio permanente;

2) per compensare l’attività effettuata oltre il normale orario di servizio, fatta salva la previsione di adeguati turni di riposo per il recupero psico-fisico disciplinati dalla normativa vigente in materia  per  le  singole  Forze  armate,  è corrisposta un’indennità’ pari a euro 103,29 mensili, a far data dal  1°  gennaio 2005…omissis…

La novella normativa, prevista per il personale in ferma prefissata iniziale VFI (che a tutt’oggi non è ancora stato arruolato almeno per quanto riguarda la Marina Militare, compreso il Corpo delle Capitanerie di Porto, in quanto il primo incorporamento è calendarizzato per il 19 di giugno c.a.)  è stata estesa al personale in ferma prefissata annuale VFP1 ed a quello in ulteriore rafferma annuale in quanto più favorevole.

Quanto sopra ha generato una disparità nel trattamento economico del personale a ferma prefissata in quanto, il personale VFP1 e VFP1 raffermato percepisce 81,5% dello stipendio iniziale lordo e dell’indennità’ integrativa speciale costituenti la retribuzione mensile del grado iniziale dei volontari in servizio permanente contro il 74% percepito dal personale VFP4 utilizzando gli stessi parametri iniziali.

Il SI.NA.M. nel  prendere atto del diffuso malcontento tra il personale del ruolo dei volontari a ferma prefissata quadriennale, ha formalmente inviato una missiva al Ministro della Difesa, On. Guido CROSETTO, nonché ai Capi di Stato Maggiore della Difesa e della Marina Militare, al fine di chiedere un urgente intervento finalizzato ad eliminare la sperequazione attualmente in atto, riconoscendo al personale VFP4 una maggiore specificità e professionalità nei confronti del personale più giovane e meno anziano come il personale VFP1 o VFP1 raffermato;  o che come il personale VFI deve essere ancora incorporato.

“…Sempre presenti ed al fianco dei colleghi siamo pronti per un nuovo anno, con rinnovato vigore, a batterci per la tutela dei loro diritti……..”

Richiesta-adeguamento-VFP4

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Alcuni dei nostri servizi

SUPPORTO legale

Ricorsi amministrativi e molto altro…

SUPPORTO MEDICO-LEGALE

Assistenza Cause di Servizio e molto altro…

supporto pensionistico

Simulazione trattamento pensionistico e molto altro…

supporto amministrativo

Verifica eventuali anomalie in busta paga e molto altro…